HOME CHI SIAMO NEWS SERVIZI EVENTI
HOME
CHI SIAMO
NEWS
SERVIZI
EVENTI
ANIMAZIONE
GALLERIA
CENTRI ESTIVI
PICCOL'ORTO
 Biblioteca Comunale
via San Francesco, 06030 Bastardo
Giano dell'Umbria, PG
Fax:0742513491
Marina 3496430058
Moira 3282348709
Email:matatahakuna@libero.it
Facebook:Hakuna Matata
 

Laboratori riciclo-creativi

2creativiRivolti a bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni. Prevedono il riutilizzo di materiale di scarto, dalla carta di giornale si può creare un simpatico cappello. Il riuso di un oggetto o di una sua parte introduce al rispetto dell'ambiente, dando un valore aggiunto a ciò che invece di essere gettato si trasforma, con un pò di fantasia, in un' opera d'arte. 
I laboratori riciclo-creativi sono condotti da educatori.



Laboratori d'Inglese

2ingRivolti a bambini da 6 a 14 anni. La modalità usata sarà principalmente quella del gioco, perchè se corrisponde a verità  la teoria dell' "imparare facendo"  allora è vero anche che "giocando s'impara". I laboratori d'inglese saranno divertenti momenti in cui riproporre giochi, piccole interpretazioni canzoni e tanto altro, per prendere confidenza con l'inglese..


Aiuto Compiti

2compitiRivolto a bambini e ragazzi da 6 ai 14 anni. Il fine è quello di sviluppare le potenzialità dei minori, incrementare il successo scolastico e il livello di socializzazione dei ragazzi, allo scopo di costruire una rete di collaborazione e promozione sostenendo il lavoro svolto dalle famiglie e dalle scuole. Non vuol essere una "ripetizione", ma un modo per fare insieme e sostenere là dove ce n'è bisogno. La biblioteca è il luogo ideale per un servizio di questo tipo, in cui i minori vengono sostenuti e guidati da educatori, sfruttando le risorse sia cartacee che telematiche del luogo.

Attività Mediata con l’'Asino 
asin
Perché l’asino? Perché è un animale con cui si entra subito in relazione, caratterizzato dal comportamento fortemente prosociale (si avvicina lui per primo); e perché fa parte delle nostre radici: è robusto, paziente, prudente. L’asino è un animale che: accoglie totalmente, senza giudicare; facilita la comunicazione emozionale; rallenta i nostri ritmi. Il rapporto con gli animali è una esigenza non sostituibile per l’'uomo e un momento cardine per il raggiungimento di un buon equilibrio psicologico. La relazione con l'’animale diventa così facilitatore di esperienze positive attraverso il rapporto che si instaura con lui.
Nello scambio reciproco uomo-animali, l’animale è un soggetto attivo capace di promuovere stati affettivi e di stimolare modificazioni positive nell’altro. In particolare con persone con difficoltà l’animale sembra avere un canale relazionale privilegiato, l’asino sembra riconoscere il diverso mostrando particolare disponibilità, accettazione e sensibilità verso chi è portatore di un disagio. Diversi siamo tutti perché siamo diversi gli uni dagli altri e non esistono due persone uguali.
Ciò significa abbandonare la visione di un mondo diviso in “normali”e “diversi” e rinunciare a considerare noi stessi il centro dell’universo e metro di misura della normalità.  Prendersi cura dell’asino è accettare la diversità, in quanto proprio all’asino è toccata questa etichetta del “diverso” perché da sempre stigmatizzato come espressione della stupidità. La riscoperta della relazione uomo-animale, è un viaggio all’indietro nel tempo alla riscoperta delle origini di quella relazione armonica fra uomo e animale che è anche espressione di un bisogno di riunificazione fra corpo e anima, ragione ed emozione, realtà e fantasia. Nella relazione con l’animale l’uomo ritrova quella convergenza fra la mente e il corpo, il maschile ed il femminile, la razionalità e l’immaginazione. Un viaggio verso una consapevolezza più profonda dei propri vissuti emozionali.
www.somarina.it


Orto Didattico

2ortoCon l’'ottimismo e la fiducia illimitata dell’'agricoltore, che pianta un bulbo essiccato  vedendoci una dalia e sente in bocca il sapore di una mela solo guardando un ramo spoglio in inverno... 

Realizzare un orto didattico vuol essere un modo per affrontare con i bambini le tematiche legate all'educazione ambientale. L’idea di progettare e realizzare un orto didattico nasce dall’'esigenza di ritrovare un contatto con la natura, della quale siamo parte attiva. Partire dal “fare”, passando per la conoscenza, per approdare ad una coscienza dell’interdipendenza con l’intero ecosistema, del rispetto dell’”altro”  e dello svilupparsi di una coscienza ecologica, di una consapevolezza delle conseguenze delle proprie azioni. È inoltre un’opportunità per vivere la biodiversità come ricchezza, risorsa e non come qualcosa da temere perché diverso…. 
La bellezza e la varietà della vita presenti in un insieme di piante calma lo stress e può regalarci la speranza e una ragione per guardare al domani. L’attività educativa di orto didattico è un processo che utilizza le piante e le attività ortocolturali per migliorare la condizione sociale, educativa, psicologica e fisica delle persone, apportando benefici al corpo e allo spirito. L’orto è un posto sicuro, un ambiente accogliente dove tutti sono benvenuti. Seguendo un progetto, la persona può essere accompagnata ad adattarsi ai propri limiti raggiungendo le massime potenzialità fisiche e mentali attraverso un’attività densa di significato; inoltre è un'attività che viene fatta in compagnia, stimolando la socializzazione e la cooperazione. Il renderci conto di aver portato a termine qualcosa ha un importante risvolto psicologico.

Site Map